Lecce: Università islamica privata, a breve la prima firma. Contrari 3 cittadini su 4

Università islamica, a breve la prima firma. La città discute tra paure e prospettive
Procede a fari spenti la trattativa tra Confime e Red srl, attuale proprietaria dell’ex Manifattura Tabacchi. L’ipotesi dell’apertura di un centro accademico di matrice islamica ha aperto un ampio dibattito. La prossima settimana ci sarà una conferenza stampa“

lecce

 

24 ottobre  – La proposta della Confederazione delle imprese del Mediterraneo (Confime) di costruire un centro universitario islamico negli ampi spazi della ex Manifattura Tabacchi di Lecce ha aperto un dibattito nel quale si stanno esercitando soprattutto le forze politiche cittadine.

Forza Italia chiede la precedenza per l’istituzione della facoltà di Agraria, Fratelli d’Italia rivendica uno spazio pubblico di aggregazione per i giovani, sollecita l’amministrazione comunale a dire chiaramente come la pensa in merito, e cita presunti sondaggi secondo i quali 3 cittadini su 4 sarebbero contrari all’apertura dell’università. Il Partito democratico, come suo solito, parla a più voci: possibilista il capogruppo in consiglio comunale, Paolo Foresio, assai cauto il segretario cittadino, Fabrizio Marra.

“È di tutta evidenza – ha commentato l’esponente del Pd – che l’iniziativa imprenditoriale privata non possa essere oggetto di censure da parte di nessuno, poiché garantita dalla Costituzione, ma occorre un dibattito vero sull’insediamento di un plesso universitario che avrebbe, primo e finora unico in Italia, un’incidenza su tutto il bacino del mediterraneo e quindi indubbiamente anche sul contesto socio culturale leccese”.

Di fatto, per ora, c’è che ci sono sul piatto una decina di milioni per l’acquisizione dell’area di 51mila metri quadrati, di cui 8500 al coperto e un investimento che, a detta del proponente, potrebbe essere di 50 milioni di euro. Tutti provenienti da fondi privati, come assicurato dal presidente di Confime, il leccese Giampiero Khaled Paladini. Che intanto ha fatto sapere che a breve ci sarà una conferenza stampa (probabilmente a metà della prossima settimana), che a questo punto diventa necessaria per dare alla città chiarimenti su intenzioni, numeri e progetti.

Entro le prossime 48 ore ci dovrebbe essere una prima firma, preliminare al vero e proprio atto di compromesso, per l’acquisizione dell’ex Manifattura Tabacchi. Nulla di definitivo, ma la trattativa procede a fari spenti. Nella consapevolezza manifestata dal proponente che un investimento di questa portata sarebbe ben accolto in altre zone d’Italia che già hanno mandato chiari segnali a Confime. […]

.lecceprima.it



   

 

 

1 Commento per “Lecce: Università islamica privata, a breve la prima firma. Contrari 3 cittadini su 4”

  1. Ma dovrà dare un titolo valido in Italia e quindi essere accreditata dal Ministero preposto ,presumo…????Avremo una Università confessionale????

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -