Germania: Confindustria tedesca taglia le stime del Pil nel 2014

merkel-piange

 

24 ott. – La Bdi, la Confindustria tedesca, taglia all’1,2-1,4% le sue stime sulla crescita del Pil della Germania nel 2014. A settembre aveva gia’ ridotto dal 2% all’1,5% le sue previsioni, tenendo conto dei rischi legati alle crisi geopolitiche.

Secondo Markus Kerber, numero uno dell’associazione, l’economia tedesca “soffre soprattutto di un indebolimento degli investimenti”. Kerber tene che un’eventuale riduzione delle forniture di gas e petrolio dalla Russia all’Europa per via della crisi ucraina potrebbe far peggiorare ulteriormente la situazione.

Ucraina, Merkel: “Entro una settimana nuove sanzioni contro la Russia”

“I bassi tassi di interesse – spiega – e le favorevoli condizioni di investimento non sono di per se’ sufficienti a a garantire un aumento degli investimenti della Germania”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -