Esplode un gasdotto in Germania, un morto e 11 feriti

gasdotto

 

24 ottobre  – L’esplosione di gasdotto in Germania ha ucciso una persona e ne ha ferite altre 11. La conflagrazione ha provocato fiamme alte 200 metri fiamme alte che sono state viste da tutte le angolazioni da residenti locali che hanno avuto la fortuna di sfuggire l’inferno.

L’esplosione è avvenuta in un cantiere nella città di Ludwigshafen, Renania-Palatinato,  intorno a mezzogiorno di Giovedi. Agenzie di stampa locali riferiscono che un operaio edile è morto e altri 11 sono stati feriti nell’incidente. Almeno 25 edifici sono stati danneggiati nell’esplosione. Il fuoco ha lasciato un cratere di 10 metri di diametro e di 5 a 6 metri di profondità.

La polizia non è ancora riuscita a determinare la vera causa dell’esplosione, ma l’incidente si è verificato quando gli operai hanno tentato di scavare presso una tubatura di gas interrata vicino ai condomini e una fabbrica gestita da BASF, la più grande azienda chimica del mondo.
Il corpo del morto non poteva essere recuperato a causa del caldo persistente, anche diverse ore dopo l’esplosione. La polizia ha isolato la zona nel raggio di 300 metri, mentre i vigili del fuoco hanno combattuto le fiamme.

 

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -