Immigrati: 132 clandestini sbarcati a Brindisi

sbarchi

 

Lecce, 14 ott.- Centotrentadue migranti di nazionalita’ libanese e siriana (110 uomini, 9 donne, di cui 5 in stato di gravidanza, e 13 bambini) sono sbarcati nel primo pomeriggio nel porto di Brindisi. Si tratta di persone tratte in salvo nel Canale di Sicilia dalla portacontainer Carat (battente bandiera di Antigua). La nave, partita dal porto di Misurata domenica, all’alba di ieri ha tratto in salvo gli immigrati che si trovavano a bordo di un barcone in difficolta’ al largo della Libia.

Lo sbarco a Brindisi e’ stato coordinato dalla Capitaneria di porto. I profughi – che sono apparentemente in buone condizioni di salute – sono stati trasferiti nei capannoni ex Montedison, per le procedure di identificazione, e saranno indirizzati, piu’, verso i Centri di accoglienza della Puglia. Ieri intanto, nella Procura di Lecce, si e’ svolto un vertice per coordinare gli interventi delle forze dell’ordine, in relazione al fenomeni degli sbarchi sulle coste del Salento.
Alla riunione hanno partecipato il procuratore della Dda di Lecce Cataldo Motta, l’aggiunto Guglielmo Cataldi e il referente della Dna per il Salento Francesco Mandoi, nonche’ i referenti provinciali della Guardia costiera, della Guardia di finanza, della Polizia e dei carabinieri.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -