Pretendevano un’area per la festa islamica, 3000 musulmani contro il Comune

islamici

 

10 ottobre  – La festa del Sacrificio in cui si uccide in piazza un agnello in ricordo di Abramo e Ismaele? No, grazie: preferiamo la birra.

È quello che in soldoni ha risposo Cristina Carrer, sindaco di Pioltello ad un’associazione musulmana che aveva chiesto un’area comunale per festeggiare il 4 ottobre scorso la tradizionale festa islamica.

Il razzismo non c’entra, spiega il sindaco a Libero, sottolineando che l’associazione “La Fratellanza” ha solo fatto troppo tardi la sua richiesta: “La stessa zona era già stata data in gestione alla Proloco per la festa della birra, che si è svolta dal 3 al 5 ottobre. Tra le altre cose era un’iniziativa patrocinata anche dal Comune”.

Ma i tremila cittadini appartenenti alla comunità islamica non ci stanno e hanno depositato al Tar un ricorso contro l’amministrazione comunale: “Abbiamo presentato la richiesta per l’area a febbraio, la risposta del Comune è arrivata solo il 19 settembre. È un atteggiamento discriminatorio”, spiega l’avvocato Luca Bauccio. “L’assegnazione dell’area è a discrezione dell’amministrazione e non risulta alcun obbligo a concederla a questa o altre iniziative o a un’associazione particolare”. il giornale



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -