ISIS, Alfano lancia l’allarme: in meno di un mese si sono arruolati 1000 europei

Conferenza stampa del Ministro Angelino Alfano in Prefettura a Caserta

 

10 ottobre – Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, torna a lanciare l’allarme sulla pericolosità dell’Isis e del fenomeno del Foreign fighters che “dati in nostro possesso – ha affermato – indicano in una crescita costante in Europa”.

Parlando nel corso di un convegno organizzato dal Centro studi americani a Roma, Alfano ha aggiunto che nel Vecchio continente “in meno di un mese i combattenti che si sono uniti all’Isis sono passati da 2 a 3mila, soprattutto giovani militanti che hanno abbracciato questa causa in maniera isolata e facendo leva sulla rete”.

Alfano ha poi ripetuto che “a breve” porterà in Consiglio dei ministri un pacchetto di norme per “rafforzare le misure di contrasto contro le organizzazioni che reclutano e contro quanti vogliono andare a combattere”.

L’Isis, ha poi detto, “è una grande minaccia non solo per l’Occidente e occorre rispondere in modo unitario da parte anche dell’europa ad esempio accelerando, come è stato deciso, le norme per il controllo dei passeggeri in transito sull’area Schengen”.

Quelle che saranno presentate in Cdm, ha poi aggiunto, saranno leggi che prenderanno la via del decreto “per risolvere i vuoti normativi in Italia ed evitare così che i singoli combattenti possano essere reclutati anche attraverso i social”.

Alfano ha, infine, rivelato che si stanno stringendo accordi con i colossi del web per un “maggiore scambio di informazioni”. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -