La Puglia regala altri 17 milioni di euro a Ryanair senza bando pubblico

nichivendola_04

 

9 ottobre – “Altri 17 milioni di euro per Ryanair dalla Regione Puglia, senza bando pubblico e con un rinnovo automatico dell’accordo di 5 anni contrario anche alle nuovi disposizioni dell’Enac. Adesso è il caso che la Giunta Regionale chiarisca perché, pur in presenza di altre compagnie aeree low cost che volano da e per la Puglia, spesso anche con tariffe più convenienti, Adp continui ad elargire milioni di euro della collettività alla Ryanair”. Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale, Nino Marmo.

“E’ una spiegazione dovuta – prosegue Marmo – anche alla luce delle dichiarazioni del presidente dell’Enac, Vito Riggio, che ha affermato che sulla questione degli aiuti alla Ryanair si debba applicare la nuova normativa nazionale che impone il bando pubblico. La Giunta regionale ha approvato, per l’ennesima volta, le linee di indirizzo applicate da Aeroporti di Puglia sulla pubblicità e promozione. Peccato però che, come ormai accade da anni, i 17 milioni vengano trasferiti ad Adp per il marketing, ma poi di fatto l’ente li dà alla compagnia sotto forma di aiuti di Stato, e dunque agevolando un privato rispetto ad altri con una semplice scelta discrezionale dell’ente stesso. A questo proposito, sarebbe utile prendere visione dello studio del Dipartimento di Studi aziendali dell’Università di Bari che evidenzierebbe, secondo la Giunta, che il saldo fra spesa complessiva dei passeggeri di Bari e Brindisi e l’importo sostenuto dalla Regione sia largamente positivo. Dati che servirebbero a fare chiarezza, nell’opacità di questi trasferimenti concessi in assenza di una procedura di evidenza pubblica aperta a tutte le compagnie presenti sul mercato”.
“Tutto ciò concorre a sostenere la tesi della necessità di avviare la privatizzazione della società che gestisce gli aeroporti pugliesi, così come sta avvenendo in molte altre Regioni di Italia”- conclude Marmo.

Puglia Notizie – Agenzia nr. 3354 – 08/10/2014



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -