In Italia povertà e milioni di disoccupati. Sel pensa a chiudere la “radio razzista”

celeste

 

9 ott 2014 – Mentre in Italia aumentano ogni giorno povertà, disoccupazione e disperazione, alcuni politici sembrano non vedere questi problemi reali e passano le loro inutili giornate ad ascoltare la radio, piuttosto che preoccuparsi delle condizioni degli italiani.

Una interrogazione parlamentare al ministro dell’Interno, Angelino, Alfano, presentata dall’on. Celeste Costantino (Sel) e’ stata sottoscritta da parlamentari del Pd affinche’ il titolare del Viminale “riferisca quali iniziative urgenti intenda adottare in merito a trasmissioni apertamente xenofobe, razziste e istigatrici alla violenza, come quella condotta da Luca Casciani”.

Casciani, si legge nell’interrogazione, da tempo conduce su radio RTR99 una trasmissione chiamata “Giorno dopo Giorno”, durante la quale espone lunghi e violenti monologhi contro extracomunitari e Rom, con raccapriccianti ironie sulle morti in mare di migranti. I contenuti riportati sono estremamente gravi, nonche’ in aperto contrasto con le norme contenute nella legge del 25 giugno 1993, n.205 in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa. Nei giorni scorsi, lo stesso Casciani, ha “istigato il pubblico ad attaccare la nostra collega Celeste sul noto social facebook, proprio per via della citata interrogazione: le accuse a lei rivolte sono state dall’ “ignoranza” alla “faziosita’” fino all’appellativo di “amica dei musulmani” e frasi come “verremo sotto casa”.

“Roma – affermano i parlamentari del Pd che hanno sottoscritto l’interrogazione – non ha certo bisogno di esacerbare gli animi: alla luce delle violente cronache dei giorni scorsi, dal Pigneto a Centocelle, il drammatico quadro che ci viene consegnato non necessita di alcun incoraggiamento dai social. A Celeste intanto va tutta la nostra solidarieta’ ed affetto”. L’interrogazione e’ stata firmata dai parlamentari Marco Miccoli, Lorenza Bonaccorsi, Micaela Campana, Roberta Agostini, Ileana Argentin, Laura Coccia, Maria Coscia, Khalid Chaouki, Monica Gregori, Umberto Marroni, Fabio Melilli ed Emiliano Minnucci.



   

 

 

2 Commenti per “In Italia povertà e milioni di disoccupati. Sel pensa a chiudere la “radio razzista””

  1. Non sarà tanto perché è ‘razzista’, ma perché dice la verità.

  2. Se compie un reato perchè non lo hanno denunciato?
    Questi servi delle banche stanno esagerando.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -