Boldrini: scellerata l’ipotesi di ridurre Mare Nostrum. Io ne sono orgogliosa

 

9 ottobre – Triton avrà un budget iniziale di circa 2,9 milioni di euro al mese, vedrà il via a inizio novembre, ma non sostituirà Mare Nostrum. Sarà un complemento. Spetta comunque all’Italia, che resta responsabile della salvaguardia delle proprie frontiere e delle operazioni di ricerca e salvataggio, decidere cosa fare di Mare Nostrum. Così fonti della commissione Ue sulla nuova operazione di Frontex nel Mediterraneo. L’area di competenza di Triton andrà 30 miglia oltre le acque territoriali italiane. La nuova operazione Frontex sarà lanciata ad inizio novembre nel Mediterraneo. Gli Stati membri che hanno già dato la loro adesione sono Germania, Francia e Spagna, ma Frontex ha appena chiesto agli Stati membri le loro adesioni. Mare Nostrum è un’operazione militare italiana e Triton non sarà il suo sostituto. Sarà un sostegno aggiuntivo agli sforzi italiani.

La Boldrini non ha capito o finge di non aver capito il senso delle dichiarazioni della commissione Ue. “Mi auguro che non ci sia un vuoto tra l’eventuale, possibile riduzione dell’impegno italiano” nel salvataggio degli immigrati in mare e “la non altrettanto capacità operativa di un’operazione a carattere europeo”, come Frontex plus: “Se ci fosse questo vuoto ci sarebbero molti più morti”. Lo stesso concetto era stato espresso dalla presidenta a Ferrara (vedi video)

Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, nel corso dell’incontro a Montecitorio sulle crisi umanitarie nella Striscia di Gaza e in Siria, dal titolo ‘Le crisi a Gaza e in Siria: l’impatto umano – La prospettiva dell’Unrwa e degli operatori dell’informazione’, iniziativa promossa in occasione della visita in Italia di Pierre Krahenbuhl, commissario generale dell’Agenzia delle Nazioni Unite per l’assistenza ai rifugiati palestinesi (Unrwa).

“Sono orgogliosa – ha ribadito Boldrini – di dire che il nostro paese con Mare Nostrum sta facendo ampiamente la propria parte, non si è fatto fagocitare dal cinismo ma questa responsabilità va condivisa perché il Mediterraneo è frontiera europea e quanto prima va condivisa la responsabilità del salvataggio in mare”.

boldrini



   

 

 

4 Commenti per “Boldrini: scellerata l’ipotesi di ridurre Mare Nostrum. Io ne sono orgogliosa”

  1. Quando le sinapsi riposano…..

  2. perchè questi imbecilli degli immigrati con pagano a noi in Italia i 6,000 del traghetto così i primi sei mesi si potrebbero finanziare il loro soggiorno invece di ingrassare gli scafisti…

  3. Facile fare dichiarazioni del genere quando si guadagna oltre 14 mila euro al mese, facile parlare quando non si prendono mezzi pubblici, facile parlare…quando alla fine il culo ce lo mettiamo noi!!!!

  4. Ci auguriamo vivamente che con tutta la crisi che ci ritroviamo a combattere pagando tasse ogni momento, mare nostrum di Letta e c. e della boldrina madamin, chiuda come ha promesso Alfanalino, qualche tempo fa, e si pensi anche agli italiani. Se poi la Boldrini, la Kyenge ect.. volgiono continuare, lo facciano di tasca loro, perche’ non siamo piu’ disposti a farci prendere in giro da tutti gli altri paesi, specialmente da quelli mediterranei.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -