Jihadisti del Sinai decapitano tre persone accusate di essere ”spie del Mossad”

jihadisti-sinai

 

6 ottobre  – Il macabro copione ‘Made in Isis’ delle decapitazioni registrate e diffuse sulla rete ha contagiato anche i terroristi del Sinai, in Egitto. In un video diffuso su YouTube (ora rimosso) il gruppo islamista ‘Ansar Beit al-Maqdis‘ (Partigiani di Gerusalemme), che si è avvicinato alle posizioni degli jihadisti sunniti dello Stato Islamico, ha mostrato la decapitazione di tre persone accusate di essere informatori dell’intelligence israeliana.

“Continua la messe di spie degli ebrei”, dice un portavoce della formazione poco prima che uomini mascherati inizino a tagliare la testa dei tre uomini, che poi pongono sulla schiena dei cadaveri. Un quarto uomo, che confessa di essere invece un informatore dell’esercito egiziano e’ crivellato di proiettili.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -