Lampedusa, Boldrini: non facciamo passerelle, i morti devono essere rispettati

boldrini-straziante

 

4 ott 2014 – “E’ giusto che le istituzioni siano presenti a Lampedusa. Non abbiamo fatto passerelle. Io non accettero’ mai l’indifferenza”.

Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, che a margine del Festival Internazionale a Ferrara ha risposto indirettamente alle polemiche del leader della Lega, Matteo Salvini, che ieri in occasione dell’anniversario della tragedia del 3 ottobre che vide morire in mare 366 migranti aveva accusato Boldrini e il presidente dell’Europarlamento, Martin Schulz, di essere i veri responsabili dei migranti morti in mare.

“Questa emergenza in mare deve essere europeizzata – ha detto Boldrini -. Le parole di Schulz testimoniano qualcosa di importante: abbiamo un nuovo alleato, ha detto che bisogna fare di piu’ e che si impegnera’ su questo pur avendo un Parlamento molto difficile da gestire dove ci sono forze politiche che non ne vogliono sentire parlare”. “Quando le istituzioni europee sono con noi – ha aggiunto – non facciamo passerelle, facciamo un atto di responsabilita’ verso le vittime, perche’ i morti devono essere rispettati, e verso i cittadini di una piccola isola di cinquemila abitanti che in questi anni ha svolto un ruolo essenziale. Non sarebbe stato peggio che le autorita’ non si fossero fatte vedere? Non sarebbe stato questo un segnale terrificante? L’indifferenza, era questa che volevano? Io non lo accettero’ mai”.

lampedusa02 lampedusa06
lampedusa04 lampedusa03
lampedusa05 lampedusa01
lampedusa07 lampedusa08


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -