Carceri, detenuto georgiano aggredisce cinque agenti in meno di 24 ore

Trasferito a Viterbo il detenuto che ha picchiato 4 agenti della penitenziara

CARCERI4 ottobre – Lo hanno trasferito dal carcere di Civitavecchia a quello di Viterbo Mammagialla nella tarda mattinata di oggi. Ad essere spostato un detenuto georgiano di 45 anni che in meno di 24 ore aveva aggredito cinque agenti di polizia penitenziaria in due diverse occasioni. Lo comunica il segretario della Fns Cisl Massimo Costantino.

50 GIORNI DI PROGNOSI – Le aggressioni nel carcere di Civitavecchia costarono 50 giorni di prognosi ad uno degli agenti presi di mira dal detenuto. Per questo il sindacato chiedeva “All’Amministrazione Penitenziaria (Prap e Dap) – scrive Costantino – vista la situazione creatasi una ispezione presso detto Istituto, oltre che di risolvere il problema legato all’assenza di un Direttore Titolare. La Fns Cisl del Lazio insisterà affinché l’Amministrazione Penitenziaria voglia occuparsi di questi problemi invece di continuare, nonostante gli accadimenti, a pensare a tutt’altre questioni”.

SAPPE LAZIO – Parere simile quella del sindacato Sappe, con il segretario Donato Capece che sottolinea una situazione al limite della sopportazione: “La situazione era insostenibile e abbiamo da subito sollecitato i vertici dell’Amministrazione Penitenziaria del Lazio ad assumere provvedimenti immediati, proprio come l’allontanamento del detenuto. E’ però dovuta servire una nuova aggressione per trasferire il detenuto. Ora auspichiamo che si possa dare un direttore titolare al carcere, visto che non è proprio possibile che la struttura venga retta ad intermittenza”.

SPRAY ANTIAGGRESSIONE – Donato Capece che conclude: “Intanto questa mattina una delegazione della Segreteria Regionale del SAPPE del Lazio, con il Segretario Nazionale Maurizio Somma e il delegato Marco Rasicci, ha incontrato i colleghi aggrediti – feriti con prognosi con vanno dai 4 ai 30 giorni – ed ha loro rinnovato la vicinanza e solidarietà del primo Sindacato della Polizia Penitenziaria. Uno dei poliziotti feriti è attualmente ricoverato con trauma cranico, all’Ospedale Celio di Roma. Le aggressioni ai poliziotti penitenziari sono inaccettabili. Per questo, visto che i nostri Agenti prestano servizio assolutamente disarmati, abbiamo chiesto di dotarli almeno di spray antiggressione”.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -