Padoan: “Recessione tra le più profonde. Peggio che nel ’29”

padoan

 

2 ottobre  -L’economia italiana “sta attraversando una recessione tra le più profonde e prolungate della storia del Paese”. È quanto si legge nella nota di aggiornamento al Def, nella quale viene stimato che “dopo la forte contrazione verificatasi negli anni 2012-2013, l’economia italiana si appresta a chiudere il 2014 con una ulteriore riduzione del Pil che si ridurrà dello 0,3 per cento”.

“Solo nel 2015 il prodotto tornerebbe a crescere, sebbene in modo contenuto”. Secondo le nuove ipotesi del quadro macroeconomico programmatico, il tasso di crescita medio del Pil tornerebbe sopra l’1 per cento solo nel triennio 2016-2018. “La caduta del Pil in Italia – ha sottolineato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan nella premessa alla nota di aggiornamento – è superiore rispetto a quella verificatasi durante la grande depressione del ’29, seppur in maniera minore, anche il resto dell’eurozona stenta a recuperare i livelli pre-crisi.



   

 

 

1 Commento per “Padoan: “Recessione tra le più profonde. Peggio che nel ’29””

  1. Evidentemente i politici e gli economisti degli anni trenta italiani erano migliori dei professori di oggi.
    Facile conclusione.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -