“Non vogliamo stare a Roma”. Profughi in strada, traffico bloccato

rifug

Firenze, 1 ott – Una ventina di migranti provenienti da Zambia, Mali e Senegal ha manifestato ieri davanti all’ufficio immigrazione della questura di Firenze, improvvisando una protesta in strada e bloccando temporaneamente il traffico in via della Fortezza. Polizia in assetto antisommossa è stata schierata davanti all’ingresso dell’ufficio in via precauzionale.

Durante la protesta, terminata nel primo pomeriggio, si sono registrati disagi alla circolazione nella zona. Secondo quanto spiegato, alcuni dei profughi, inseriti nel programma di protezione umanitaria e trasferiti nei giorni scorsi da Firenze a Roma, sono tornati  nel capoluogo toscano e si sono presentati davanti all’ufficio immigrazione chiedendo di essere nuovamente assegnati a strutture fiorentine.

A loro si sono uniti altri migranti, per i quali il trasferimento è previsto nei prossimi giorni. Poco prima di raggiungere la Questura il gruppo di migranti si era fermato di fronte a Palazzo Vecchio: ad incontrarli, per ascoltare le loro richieste, è scesa in cortile il vicesindaco Cristina Giachi. “Mi hanno esposto le loro ragioni ed io ho offerto loro un caffè, spiegando loro che essere inseriti nel programma di protezione umanitaria era un’opportunità , e non un problema”, ha raccontato Giachi.  ANSA

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -