Controllore preso a pugni da immigrati senza biglietto

busFirenze, 1 ott – Gli hanno scaricato contro una serie di pugni solo perché gli aveva chiesto nome e cognome. Domande usuali, doverose, per un controllore quando trova qualcuno a bordo di un autobus senza il biglietto. Ma ieri, intorno alle 13 e trenta, quei due giovani, un 22 albanese e un 21 serbo, hanno reagito così. Con un’aggressione.

Botte e trambusto, c’è stato un fuggifuggi generale, per cui il mezzo del servizio pubblico è rimasto bloccato in via Baracca per una ventina di minuti. Da quanto hanno riferito i testimoni, il verificatore si è avvicinato a tre ragazzi chiedendo di mostrargli il biglietto. Due di loro, in modo piuttosto arrogante, gli hanno risposto: “Vai via”. A questo punto il 52enne ha invitato i due a dare le loro generalità. La risposta è stata la raffica di pugni al volto. Un putiferio per cui l’autista ha arrestato la corsa e alcuni presenti hanno allertato il 113.

Sul posto è subito intervenuto un poliziotto, fuori servizio, poi anche una volante. La coppia è stata denunciata per resistenza, lesioni e interruzione di pubblico servizio. Il più giovane anche per false generalità, aveva raccontato di essere nato a Cosenza. Il 52enne in serata è stato portato in ospedale uscendone con una prognosi di cinque giorni.

.firenzetoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -