Al Nusra: i raid in Siria sono una “guerra contro l’Islam”. Rappresaglie “nel mondo intero”

alNusra

28 SET – Il Fronte al Nursa, braccio siriano di al Qaida, ha minacciato in un video diffuso su internet i Paesi della coalizione che stanno conducendo i raid in Siria contro l’Isis di rappresaglie “nel mondo intero”.

“Questi Stati, che hanno commesso un atto orribile, sono nella lista degli obiettivi dei jihadiste nel mondo. I raid sono un guerra contro l’Islam”. Poi il portavoce di al Nusra, Abu Firas al-Suri, avverte: “Siamo impegnati in una lunga guerra che non finirà in un mese ma durerà decenni”. Praticamente sono le stesse parole dette da Obama.

Il Central Command del Pentagono ha confermato che tra venerdì e sabato gli Stati Uniti e alcuni dei paesi alleati – tra cui Giordania, Arabia Saudita ed Emirati Arabi – hanno condotto una nuova ondata di raid aerei contro diversi obiettivi dell’Isis in Iraq e in Siria. In particolare, sarebbero stati colpiti 7 obbiettivi in Siria e 3 in Iraq nell’area a sudovest della città di Erbil.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -