1000 soldati schierati contro i terroristi islamici nel sud delle Filippine

Moro Islamic Liberation Front rogue commander Ustadz Ameril Umbra Kato and his followers raise their weapons as they chant slogans after a clandestine news conference in Maguindanao

 

MANILA, 28 SET – Un migliaio di soldati sono stati schierati di rinforzo nel sud delle Filippine, dove terroristi islamici tengono due ostaggi tedeschi, rapiti mentre navigavano su uno yacht dal gruppo islamico Abu Sayyaf (legato prima ad Al Qaida, ora all’Isis).

Il gruppo ha chiesto 4,37 milioni di euro di riscatto e il ritiro della Germania dalla coalizione anti-Califfato. Il ministro della Difesa ha detto che i rinforzi nel sud vogliono porre fine alle attività di Abu Sayyaf “una volta per tutte”.

La rivendicazione del gruppo islamista filippino è stata diffusa su Twitter con una foto che mostra i due ostaggi, il 71enne Stephan Okoveix e la 55enne Henrike Diesen, circondati da individui dal volto coperto, uno dei quali brandisce un machete.

ostaggi-tedeschi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -