Trattativa Stato-mafia, Napolitano teste. La Corte convoca il Presidente

napolit

 

25 set. – Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sara’ sentito come teste al processo sulla presunta trattativa tra Stato e mafia. Lo ha deciso la Corte d’Assise di Palermo, presieduta da Alfredo Montalto. La richiesta era stata avanzata dall’accusa. La Corte d’assise di Palermo, sciogliendo favorevolmente la riserva sulla richiesta di sentire il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano avanzata dai pm del processo Stato-mafia, ribadendo la necessita’ di ascoltarlo, “ha gia’ ritenuto che l’audizione appare ne’ superflea ne’ irrilevante”, ha spiegato il giudice Montalto.

Alcune difese – dopo la lettera spedita dal Capo dello Stato – avevano chiesto di rinunciare all’audizione di Napolitano. Oggi, sciogliendo la riserva, la Corte di assise ha confermato che “deve darsi corso alla testimonianza”. Da stabilire la data della deposizione che dovra’ avvenire a Roma. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -