Sbarcati 1500 clandestini tra Reggio Calabria e Palermo

sbarchi

 

25 settembre – Millecinquecento migranti soccorsi nel Canale di Sicilia nell’ambito dell’operazione Mare Nostrum sono sbarcati ieri tra Reggio Calabria e Palermo.

Al porto di Reggio Calabria è arrivata la nave San Giusto della Marina Militare italiana, con a bordo 774 migranti, di cui 649 uomini, 41 donne e 84 minori. Si tratta di persone che hanno dichiarato di provenire da zone del Medio Oriente e dell’Africa centro occidentale e settentrionale. I soccorsi sono coordinati dalla Prefettura del capoluogo calabrese.

Al porto di Palermo sono invece sbarcati 726 migranti somali, eritrei e siriani, soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia da una nave della Marina militare. I migranti, tra i quali erano presenti 86 donne, 26 minori e una decina di disabili, sono stati accolti dai volontari della Croce Rossa, nonché dal team di 36 operatori dell’Asp di Palermo. Tra gli extracomunitari sono stati registrati alcuni casi di scabbia, e per un migrante si era già reso necessario il trasferimento in elisoccorso all’ospedale a causa di un infarto.
Dal momento che i centri d’accoglienza di Palermo sono saturi, fatto salvo gli ultimi 200 posti liberi, la Prefettura ha già organizzato ponti aerei per trasferire i migranti in altre regioni d’Italia. Quello di oggi è stato il più numeroso sbarco avvenuto nel capoluogo siciliano nell’ultimo anno.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -