Guerra a Isis, Pinotti: “Potrebbero esserci nuove richieste, valuteremo”

pinotti19 settembre – “Potrebbero esserci nuove richieste. Per il momento abbiamo dato la disponibilità se serve per un aereo da rifornimento e per degli addestratori, ma se dovessero nascere altre nuove esigenze le valuteremo e naturalmente le sottoporremo al Parlamento”. Lo ha detto la ministra della Difesa Roberta Pinotti nel corso del question time al Senato, a proposito del contributo dell’Italia nell’ambito della coalizione internazionale anti-Isil.

Sembra che abbiamo dato cose che non servono, armi in disuso. Le forze armate hanno lavorato con gli esteri e con i servizi, ci sono stati degli interlocutori in loco a cui noi abbiamo detto cosa avevamo di disponibile e loro ci hanno chiesto quello che gli poteva servire” ha spiegato Pinotti, rispondendo alle domande dei senatori nel corso del question time a Palazzo Madama. “Si tratta – ha aggiunto – di mitragliatrici ma anche di armi anticarro. Italia dà le munizioni che ha disponibili anche perché per le nuove acquisizioni c’è bisogno di tempo, ma si è coordinata con gli altri Paesi”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -