Cameron incalzato dagli USA implora gli scozzesi: non sfasciate la famiglia

obama-cameron

 

16 settembre – “Per favore non fate a pezzi questa famiglia di nazioni”: lo ha dichiarato il premier britannico David Cameron da Aberdeen nell’ultimo appello per evitare la secessione scozzese dal Regno Unito. “La Gran Bretagna è diventata tale grazie alla grandezza della Scozia”, ha aggiunto “grazie ai pensatori, scrittori, artisti, leader, soldati, inventori, che hanno reso grande questo Paese…e grazie a milioni di persone che hanno svolto il loro ruolo in questa storia di straordinario successo”.

Abbiamo interesse che la Gran Bretagna “resti forte e unita”. Lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, parlando del referendum per l’indipendenza della Scozia che si svolgerà il prossimo 18 settembre.

Earnest ha ricordato il diritto della Scozia a decidere autonomamente del proprio futuro, ma ha ribadito l‘interesse per gli Stati Uniti di avere un parter forte e coeso nel suo interno facendo riferimento al Regno Unito.

Cameron si è quindi precipitato in Scozia per sostenere il no all’indipendenza insieme al suo vice Nick Clegg e al leader dell’opposizione laburista Ed Milibandi. “Su molte cose siamo in disaccordo ma su una siamo appassionatamente d’accordo”, ha detto Cameron prima di partire, “il Regno Unito sta meglio se restiamo tutti assieme. Il posto giusto dove stare non è a Westminster ma in Scozia parlando alla gente e ascoltando la gente”.

In realtà Londra si prepara a qualche concessione. Ha già richiamato in campo dalla pensione anche Gordon Brown, ex premier, scozzese di nascita, che in un comizio ha promesso di aumentare la devoluzione dei poteri alla Scozia in modo che gli elettori possano votare No già con un calendario chiaro in testa per una maggiore autonomia. E questo sarà anche il messaggio di Cameron agli scozzesi: “Alla fine spetta agli scozzesi decidere” ha detto il premier “ma devono sapere che il resto del Regno Unito vuole che rimangano. E possiamo fare dei passi, essere certi che gli scozzesi abbiano il meglio dei due mondi, che abbiamo più poteri per sé ma che restino nell’Unione”.

 



   

 

 

1 Commento per “Cameron incalzato dagli USA implora gli scozzesi: non sfasciate la famiglia”

  1. è ora che gli americano si facciano i cazzi loro !!!!!!!!!!!!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -