Siria: jihadista britannica ritratta con una testa mozzata in mano

jihadista-osama

 

14 settembre – Una giovane studentessa di medicina britannica che lasciato il Regno Unito per entrare nelle milizie dell’Isis in Siria ha pubblicato una foto sui social media in cui appare mentre tiene in mano la testa mozzata di un uomo. La donna, che appare su Twitter con il nome Mujahidah Bint Osama, afferma di essere un medico affiliata al gruppo terroristico con base a Raqqa, Siria.

Nell’account di Twitter, appare mentre indossa un burqa mentre mostra il macabro trofeo di una testa di un uomo di mezza età. Dietro a lei appaiono due bambini. Il nome di battaglia tradotto vuol dire “figlia di Osama”, in chiaro riferimento al fondatore di Al-Qaeda. L’immagine è seguita dal commento «Sto facendo un lavoro da sogno». A sostenere che si tratti di una studentessa britannica 21enne è il Sunday Telegraph.

Si ritiane che Bint Osama sia collegata alla brigata al-Khanssaa, un gruppo tutto al femminile di jihadisti che hanno il compito di punire i comportamenti ”non-islamici” dalle donne di Raqqa.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -