Papa: “Amare i nemici. E se non te la senti è un problema tuo”

papa01

 

11 set 2014 – Amate i vostri nemici. Papa Francesco ha svolto la sua omelia mattutina a casa Santa Marta soffermandosi sul passo del Vangelo di Luca in cui il Signore indica il cammino dell’amore senza confini. Gesu’, ha detto il Papa, ci chiede di pregare per chi ci tratta male e ha messo l’accento sui verbi utilizzati dal Signore: “Amate, fate del bene, benedite, pregate” e “non rifiutate”. E’ questa, ha detto, la “stoltezza” del Vangelo, che corrisponde alla scelta di “rinunciare a quella furbizia del mondo”.

“E’ proprio dare se stesso – ha affermato Bergoglio a quanto riportato dalla Radio vaticana – dare il cuore, proprio a quelli che ci vogliono male, che ci fanno male, ai nemici. E questa e’ la novita’ del Vangelo”. Gesu’ ci mostra, infatti, che non e’ un merito se amiamo quelli che ci amano, perche’ quello lo fanno anche i pagani. I cristiani sono invece chiamati ad amare i loro nemici: “Fate del bene e prestate senza sperare nulla. Senza interesse e la vostra ricompensa sara’ grande”.

“Padre, io… io non me la sento di fare cosi’!”, e’ l’obiezione di un fedele a cui il Papa ha dato voce in un dialogo immaginario. “Ma, se non te la senti, e’ un problema tuo, ma il cammino cristiano e’ questo!”. “Questo e’ il cammino che Gesu’ ci insegna. ‘E cosa devo sperare?’. Andate sulla strada di Gesu’, che e’ la misericordia; siate misericordiosi come il Padre vostro e’ misericordioso. Soltanto con un cuore misericordioso potremo fare tutto quello che il Signore ci consiglia. Fino alla fine. La vita cristiana non e’ una vita autoreferenziale; e’ una vita che esce da se stessa per darsi agli altri. E’ un dono, e’ amore, e l’amore non torna su se stesso, non e’ egoista: si da’”



   

 

 

2 Commenti per “Papa: “Amare i nemici. E se non te la senti è un problema tuo””

  1. Infatti noi non dobbiamo odiare i nostri nemici, ma semplicemente difenderci quando ci aggrediscono.La propria autodifesa e la tutela degli innocenti è un diritto ma anche un DOVERE !Vale anche nei confronti degli islamisti.Non odiarli ma combatterli con tutti i mezzi se ci aggrediscono,senza odio ma per amore di noi stessi e nei confronti delle nostre vite.

  2. Si devono amare anche nel momento che ti tagliano la testa? Vai tu Cecco a farti ammazzare, per il gusto di farti santificare, mentre gli altri milioni di sconosciuti ammazzati non li ricorda nessuno.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -