Roma: caccia aperta ai borseggiatori, 20 stranieri arrestati. Tutti pregiudicati

carabinieri4 settembre – Sui mezzi pubblici, nei luoghi affollati, alle fermate della metro. E’ caccia grossa ai borseggiatori, assediati dal pressing delle forze dell’ordine. Negli ultimi 2 gioni i carabinieri hanno arrestato ben 20 persone. Si tratta di 12 cittadini romeni, 4 nomadi, di famiglie dell’ex Jugoslavia, minorenni, 2 cileni, un tunisino e un senegalese, di età compresa tra i 15 e 56 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine.

Le prime a finire in manette sono state due cittadine romene, di 25 e 31 anni, domiciliate al campo nomadi San Paolo, fermate all’interno della metro Termini dopo aver asportato il portafogli ad un turista italiano. Altri 3 cittadini romeni di 28, 45 e 56 anni, di Ladispoli, sono stati sorpresi nei pressi del Colosseo, dopo aver alleggerito un turista ucraino del portafogli. In via dei Fori Imperiali 4 nomadi minorenni, provenienti dal campo nomadi di Castel Romano, sono state bloccate dopo aver borseggiato un turista americano.

All’interno del Foro Palatino è stato invece la volta di tre romeni, tutti domiciliati a Valmontone, sorpresi a borseggiare un turista della Corea. Il cittadino senegalese di 36 anni, senza fissa dimora, è stato invece sorpreso in via delle Terme di Diocleziano mentre rubava il portafogli ad un turista israeliana.

Due romeni di 35 e 43 anni, provenienti dal campo nomadi di via Marconi, sono stati invece bloccati, dopo aver rubato il portafogli ad un pensionato italiano. Due cittadini cileni, di 41 e 43 anni, senza fissa dimora, conviventi, da anni residenti a Roma, hanno alleggerito un romano del portafogli nei pressi di largo Boccea.

Alla fermata della metro Termini un 37enne, tunisino è stato bloccato subito dopo aver borseggiato un cittadino dello Sri Lanka. Infine due romeni di 48 e 52 anni, senza fissa dimora, sono stati bloccati a bordo del bus 40, subito dopo aver alleggerito una turista tedesca. Tutti i borseggiatori maggiorenni sono stati trattenuti in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo mentre, i 4 15enni, sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli.

La refurtiva, che è stata tutta recuperata, è stata riconsegnata alle vittime.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -