Munchau: il Fiscal compact firmato da Monti porterà l’Italia al fallimento

montip

 

4 settembre  – Merkel e Draghi “hanno fatto errori gravissimi: la situazione attuale e’ piu’ frutto di questi errori che della bolla finanziaria che arrivo’ dagli Usa”. Secondo Wolfgang Munchau, esperto di economia tedesco e fondatore di Eurointelligence, intervistato da Repubblica, “l’ostinazione per l’austerity, e anche quel vero e proprio ricatto da cui e’ nato il Fiscal Compact, concepito in cambio degli aiuti alla ‘periferia’”, se applicato alla lettera, porteranno l’Italia al fallimento.

Il governatore della Bce Draghi, a giudizio Munchau, “non sembra capire che e’ il modello macroeconomico stesso su cui si basa a non funzionare”, c’e’ poi “il problema centrale: la Bce non ha ancora lanciato il quantitative easing, rimasto l’unico modo per dare ossigeno all’economia”.

Andava fatto prima, ora “la Bce – dice – dovra’ comprare di tutto, buoni governativi, obbligazioni, forse non azioni per non essere anche accusata di interferire con le Borse, ma titoli di ogni genere pur di far salire la base monetaria”.

Parlando del Fiscal Compact, Munchau, aggiunge: “Mi chiedo come un economista del calibro di Mario Monti abbia potuto firmare un trattato che, se applicato alla lettera, portera’ l’Italia al fallimento: ridurre al 60% il debito in vent’anni significa andare incontro a una recessione che sottrarrebbe il 30-40% del Pil nello stesso periodo. Un disastro, e la fine dell’euro”.

L’autorevole giornalista economico del Financial Times ha messo in fila le catastrofi italiane degli ultimi tre anni: l’incapace e incompetente Monti nominato presidente del Consiglio, la firma di Monti sul Fiscal Compact, l’avvio della devastazione attuale dell’Italia, mentre il successore Renzi lecca il gelato.

Redazione Milano IL NORD



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -