Barbarie USA e UE: sanzioni a Mosca, a rischio Mondiali di Russia 2018

olimpiadi

 

3 set. – La barbarie avanza in USA e UE. Pensare che nell’antica Grecia si sospendevano le guerre quando c’erano i giochi. La tregua olimpica (in greco antico ἐκεχειρία, traslitterato in ekecheirìa, “le mani ferme”), era bandita in tutta la Grecia per chiunque partecipasse alle grandi feste e ai giochi nazionali; in questo tempo cessavano tutte le inimicizie pubbliche e private, e nessuno poteva essere molestato, specialmente atleti e spettatori che dovessero attraversare territori nemici per recarsi ad Olimpia.

Sospendere la Russia “da eventi internazionali di primo piano in campo economico, culturale e sportivo”. E’ una delle ipotesi allo studio nell’ambito delle nuove sanzioni contro Mosca, riporta il Financial Times. Tra gli eventi sportivi, il Ft cita la formula Uno, gli europei di calcio e i mondiali che nel 2018 dovrebbero essere ospitati proprio dalla Russia.

“L’idea di togliere alla Russia il diritto di ospitare la coppa del mondo e’ emersa durante le discussioni tra i leader europei”, scrive anche il The Telegraph, citando fonti diplomatiche. A spingere per il boicottaggio dei mondiali di calcio sarebbe il premier britannico David Cameron, 34 anni dopo lo storico boicottaggio delle olimpiadi di Mosca per l’invasione dell’Afghanistan.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -