Ucraina, minacce NATO: pronti ad azione rapida. Mosca: ”Agiremo di conseguenza”

Rasmussen-NATO

 

2 set 2014 – Un’unita’ militare permanentemente in estrema allerta in grado di entare in azione subito, ogni volta che ve ne sia bisogno e una crisi si profili all’orizzonte: e’ questa la nuova struttura di Rapid Reaction Force che la Nato dovrebbe varare in Galles questa settimana, come anticipato alla stampa dal segretario dell’alleanza Anders Fogh Rasmussen.

Citato dal Wall Street Journal, Rasmussen ha evocato una ”forza capace di viaggiare leggera e colpire duro”, una struttura in grado di ”reagire in tempi rapidissimi, con tempi d’avviso davvero minimi”.
La Nato dispone gia’ di una ”Response Force”, naturalmente, ma nelle intenzione di Rasmussen e degli altri responsabili dell’Allenza e’ necessario fare un passo ulteriore mettendo in campo appunto una nuova struttura, piu’ rapida, elastica ed efficace.

L’UCRAINA NON FA PARTE DELLA NATO

La Nato e gli Stati Uniti stanno facendo di tutto per esacerbare le tensioni con la Russia. E commentando il fatto che la Nato sta rafforzando la sua presenza alle frontiere russe, parlando alla Ria Novosti Mikhail Popov, segretario aggiunto del Consiglio di Sicurezza russo ha aggiunto che anche Mosca adattera’ la sua dottrina militare a qusta mossa dell’alleanza atlantica. ”Tutti i fatti testimoniano della chiara volonta’ di Usa e Nato di proseguire con la loro politica che mira a deteriorare le relazioni con la Russia”, ha quindi aggiunto Popov.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -