La fontana diventa un bagno pubblico, allarme degrado a Marghera

marghera

 

1 sett –  Ritorna l’allarme sbandati a Marghera: oltre ai noti accampamenti di via della Pila, periodicamente sgomberati e subito rioccupati, ai bivacchi in via Galvani e lungo le zone più riparate di via Fratelli Bandiera, al costante ripresentarsi di senzatetto a due passi dai portoni della chiesa di San Michele Arcangelo, ora, come riporta il Gazzettino, i cosiddetti “barbanera” avrebbero occupato anche piazzale Giovannacci, trasformandone la fontana in una sorta di bagno pubblico.

La denuncia arriva dalla delegazione di zona di Marghera Nord, che vede i suoi membri battere a tappeto ogni 15 giorni le strade comprese tra il porto e la Cita, zona industriale compresa, per poi segnalare alla Municipalità e alle forze dell’ordine dell’ordine quanto scoperto. È così, tra fotografie scattate grazie agli smartphone e testimonianze dei residenti, che ancora una volta si è tornati a parlare del degrado della “città giardino”.

A suscitare particolare indignazione, oltre che a disturbare e preoccupare gli abitanti del quartiere, sono soprattutto i senzatetto che dalla sera alla mattina si radunano di fronte alla ex-scuola “Monteverdi”, poco distante dalla statua della “Madonnina”: ogni notte infatti la fontana di piazzale Giovannacci si trasforma in una sorta di sala da bagno, con numerosi sbandati che la utilizzano per lavarsi senza alcun tipo di remora, lasciando ai suoi margini vestiti e sporcizia e abbandonando poi al suo interno bottiglie di bagnoschiuma o di birra. Una situazione ormai intollerabile per i residenti, che ora chiedono l’intervento delle autorità.

veneziatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -