Barroso minaccia Putin: la destabilizzazione dell’Ucraina avra’ costo elevato

putin

 

30 ago 2014 – Il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, ha avvertito ieri al telefono il presidente russo Vladimir Putin che una nuova “destabilizzazione” dell’Ucraina avrebbe un “costo elevato” per il suo Paese. In una nota, la Commissione ha parlato di uno “scambio molto franco”, nel corso del quale Barroso ha espresso la sua “profonda preoccupazione” in merito alle notizie di una partecipazione diretta di truppe russe ai combattimenti in Ucraina.

Barroso ha manifestato a Putin la sua “ferma condanna” delle “incursioni e delle operazioni sul suolo ucraino da parte di unita’ militari russe”. Il presidente della Commissione ha chiesto a Putin di “invertire il corso attuale” delle cose, “insistendo sul fatto che e’ difficile continuare a sostenere un lavoro in comune a fronte di questa attuale escalation”. “L’Ue ha gia’ chiaramente indicato che una nuova destabilizzazione dell’Ucraina e della regione avrebbe un costo elevato”, ha avvertito il presidente della Commissione. Barroso ha anche sottolineato che questa situazione e’ “in totale contraddizione con gli sforzi dell’Ue per trovare delle soluzioni diplomatiche e pragmatiche”, in particolare sull’accordo di associazione fra l’Ue e l’Ucraina e sulle relazioni energetiche fra Russia e Ucraina. (con fonte Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -