Ucraina, Invasione russa? Le immagini satellitari della Nato sono ridicole

invasione-russa

 

29 agosto – Per Mosca ”non ha senso commentare seriamente” le immagini satellitari diffuse dalla Nato come prova della presenza di truppe russe nell’Ucraina dell’est. “E’ diventato ridicolo. Se prima almeno qualcuno metteva il suo nome su queste immagini, fosse Breedlove (il comandante supremo Nato in Europa, ndr), Rasmussen (il segretario generale dell’Alleanza uscente, ndr) o anche Lungescu (la portavoce, ndr), ora esitano”, ha sottolineato il gen. Igor Konashenkov, portavoce del ministero della difesa russo.

Le immagini, sfocate e con ingrandimento, sono effettivamente pietose, come pietoso è chiamare “invasione russa” la fantomatica presenza di qualche militare, se anche fosse vera. Qualsisi sprovveduto sa infatti che, se e quando ci fosse una vera invasione russa, cioè con almeno 100mila uomini, non ci sarebbe bisogno di satelliti e ingrandimenti: la si vedrebbe e sentirebbe a occhio nudo.

Ma non è tutto, come dice Megachip la bufala va avanti da giugno, quando repubblica parlava di invasione, mentre i russi erano tranquillamente a casa loro, esattamente come adesso.

Poi guardi le foto, e c’è scritto in piccolo e in inglese che «L’area di dispiegamento e di addestramento si trova a circa 50 km a Est del confine ucraino», ossia in territorio russo.
 
Come se non bastasse, le diciture nelle foto spiegano anche che quella è l’area di Rostov (nei pressi della più grande città della Russia meridionale). Lì si stanno svolgendo massicce esercitazioni: Mosca mostra i muscoli. Ma a casa sua.


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -