Il premier ucraino chiede alla UE nuove sanzioni contro la Russia

Arseniy Yatsenyuk

28 agosto – Il premier ucraino Arseni Yatseniuk intanto chiede ai Paesi occidentali di congelare i conti russi fino a quando Mosca non ritirera’ le sue truppe dall’Ucraina. “Le sanzioni introdotte finora non hanno dato risultati”, ha affermato incontrando a Kiev i rappresentanti della diaspora ucraina.

“Per contenere l’aggressione russa bisogna considerare l’introduzione di sanzioni per congelare i fondi russi e fermare tutte le transazioni bancarie della Federazione russa nei paesi dell’Ue, del G7 e negli Usa”, ha dichiarato. Iatseniuk ha anche chiesto ai Paesi membri del Consiglio di sicurezza dell’Onu (di cui fa parte anche la Russia, ndr) di convocare una seduta straordinaria dopo gli ultimi avvenimenti nell’Ucraina sudorientale.

“La Russia ha notevolmente rafforzato la sua presenza militare in Ucraina”, ha dichiarato Iatseniuk durante l’incontro a Kiev con rappresentanti della diaspora ucraina nel mondo. Il capo del governo ucraino ha aggiunto che incontri urgenti devono essere convocati anche al livello Osce e Ue.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -