Libia, Mogherini: promuovere il dialogo politico

libia1

25 ago. – Per salvare la Libia dal precipizio non resta molto tempo. Lo sostiene il governo italiano, che ha rinnovato alle parti in conflitto nel paese africano e all’intera comunita’ internazionale un appello a trovare al piu’ presto una soluzione condivisa per mettere fine alle violenze e ricostruire il Paese con istituzioni democratiche.

“La Libia attraversa il momento piu’ difficile dalla rivoluzione a oggi ed e’ come sempre la popolazione a pagare il prezzo piu’ alto”, ha detto il ministro degli Esteri, Federica Mogherini. Il capo della diplomazia italiana sottolinea che “decine di migliaia sono gli sfollati mentre molti cittadini e stranieri stanno lasciando la Libia. Il futuro di un Paese ricco di risorse umane e materiali rischia cosi’ di essere distrutto”, prosegue, e “non si puo’ non condannare le violenze che nelle ultime settimane hanno coinvolto le aree residenziali e non, infrastrutture e impianti di energia elettrica e idrici, e che hanno visto l’impiego di armi pesanti e bombardamenti aerei”. “Una profonda amicizia e vicinanza, non solo geografica, ci lega al popolo libico.

libia3

L’ambasciata d’Italia – ricorda Mogherini – rimane aperta (Giuseppe Buccino Grimaldi e’ l’unico ambasciatore occidentale rimasto a Tripoli, ndr) per sostenere, tra le altre cose, la nostra comunita’ in queste circostanze drammatiche”. “E’ ancora possibile per i libici salvare un futuro oggi minacciato, – sostiene il capo della Farnesina – ma temo che non lo sia per molto. Per questo occorre che tutti i paesi che come l’Italia hanno a cuore la sorte della Libia lavorino insieme, e con lo stesso coraggio, per favorire il cessate il fuoco e promuovere un processo politico che non escluda nessuno”.

miliziani libici

miliziani libici

Il ministro degli Esteri italiano, conclude la nota, e’ “in contatto con gli alleati” “Nelle prossime – conclude Mogherini – ore avro’ un nuovo giro di telefonate con i miei colleghi dei Paesi del gruppo degli amici della Libia, anche in vista della riunione di domani al Cairo dei paesi vicini e della discussione che si terra’ nei prossimi giorni alle Nazioni Unite”, ha preannunciato Mogherini.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -