Modena: il campo nomadi viene dotato di una comoda dépendance

nomadi23 agosto – La micro area dei nomadi si allarga? No, ma viene dotata di una comoda dépendance: un bel parcheggio, nuovo, fresco, pulito, perfettamente pari e presto ricoperto di ciottolato. Non è un succulento gelato quanto piuttosto un indigesto ghiacciolo quello che dovranno sorbirsi i residenti della zona di via Fossa Monda Nord. All’altezza dell’ex pizzeria i Faraglioni, dove lungo la strada sorge a pochi metri o una micro area nomadi, in questi giorni si è messo in moto un invidiabile cantiere di stakanovisti. C’è chi li ha visti lavorare il giorno di Ferragosto e incessantemente anche la domenica successiva.

I residenti, pensando che fosse in atto un allargamento della micro area dei nomadi, hanno inviato grida d’allarme e di aiuto un po’ ogni dove, cercando spiegazioni e soprattutto rassicurazioni. «In quell’area attigua alla micro area c’era una fitta vegetazione, cespugli, rovi, grossi alberi. Ora in pochi giorni è stato tutto spianato, tutto ripulito, con una ruspa che incessantemente spostava cespugli, tronchetti e radici. Abbiamo notato come non ci sia alcun cartello che indichi la presenza di un cantiere, nessuna indicazione dei lavori: cosa succede?».

E d’altra parte i residenti di questa zona di campagna dicono di stare già pagando il loro “contributo” alla causa: «Siamo circondati, c’è la micro area in Fossa Monda, ci sono i nomadi dietro all’Ipercoop e l’area di Stradello Romano. Siamo in una zona di campagna, un po’ isolata e con nuovi insediamenti: qui le nostre case sono già state facile preda di ladri. Chiediamo chiarezza e vorremo sapere se tutto ciò che avviene è legale».

Dal Comune fanno sapere che “i lavori sono necessari alla realizzazione di un area sosta, un’area parcheggio. Utile per i mezzi in zona. La zona è stata ripulita e pareggiata, verrà messo in posa il ciottolato. Tutto questo anche per evitare eviterà allagamenti alla strada e alla micro area che comunque è separata dal parcheggio». Infatti c’è una siepe, una piccola barriera non impattante per i residenti della micro area che ora, sicuramente, avranno a che fare con un nuovo vicinato. Un vicinato che arriverà con furgoncini, roulotte, auto capienti. C’è già chi sta testando i confort della dépendance: da due giorni è in sosta un tir, un autoarticolato.

gazzettadi modena



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -