Siria, il boia del reporter americano potrebbe essere un britannico

isis-decapita

 

20 agosto – Il ministro degli Esteri britannico, Philip Hammond, ha riconosciuto che il giustiziere del reporter americano James Foley potrebbe essere un cittadino britannico. In un’intervista alla Bbc Radio, il capo della diplomazia di Londra ha detto che saranno necessari ulteriori accertamenti, ma che “apparentemente si tratta di una persona britannica” e ciò non sarebbe sorprendente considerato “il significativo numero” di britannici che combattono nelle file dell’Isis (lo Stato Islamico) in Siria e in Iraq.

I jihadisti dell’Isis hanno diffuso un video di propaganda che documenta l’esecuzione del giornalista americano rapito nel novembre 2012, rivendicando il gesto come una risposta all’intervento americano in Iraq in appoggio dei curdi iracheni.

Nell’intervista il ministro Hammond ha espresso il suo sentimento di “orrore assoluto, davanti a quella che sembra essere una brutale esecuzione”. L’autenticità del video deve essere ancora accertata. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -