Sveglia gente! E’ ora di parlare di invasione, di ‘politica del ventre’

Sveglia gente! E’ ora di parlare di invasione, di ‘politica del ventre’. L’immigrazionismo è la prima forma di razzismo!

ventri

10 agosto – L’operazione Mare nostrum, decisa dai tecnocrati dell’élite dopo il controverso naufragio di Lampedusa, viene venduta agli utili idioti come “salvataggio di gente che fugge dalla miseria e dalla guerra“, ma dal momento che sono essi stessi a fomentare le guerre e vendere le armi con cui si fanno le guerre, non è altro che una moderna forma di schiavismo per realizzare il progetto criminale del NWO. Ovvero avere il dominio del mondo intero. Esattamente come gli islamici: il dominio del mondo intero.

L’ondata di sbarchi in atto è infatti il risultato di politiche immigrazioniste volte a realizzare il ‘Progetto Eurabia’, che vuole unire le due sponde del Mediterraneo e creare una razza meticcia.

Da nessun politicante, parassita, ladro e corrotto che siede alla camera degli indagati, imputati e condannati possiamo pretendere l’onestà intellettuale di dire le cose come stanno, anche perchè la maggioranza di loro non sa neanche di cosa stiamo parlando. Ma per fortuna o sfortuna sono i fatti a parlare per loro. E i fatti sono questi, ne prendiamo uno a caso, l’ultimo in termini di arrivi: su 166 persone raccolte ieri dalla nave militare ‘Boselli’ si contano 14 donne e udite udite, ben 68 minori, tra i quali diversi neonati. Domani poi sbarcano altri 1700 migranti che si assommeranno ai circa 950 di ieri e ai circa 100mila arrivati dall’inizio del 2014.

Questa è la cartina di tornasole di quanto diciamo da almeno 15 anni. E’ la prova provata che l’ennesimo approdo di presunti profughi rientra in una invasione programmata che ci ricorda il discorso del presidente algerino Boumedienne, il quale si espresse esttamente così: «Un giorno milioni di uomini abbandoneranno l’emisfero sud per irrompere nell’emisfero nord. E non certo da amici. Perché vi irromperanno per conquistarlo. E lo conquisteranno popolandolo coi loro figli. Sarà il ventre delle nostre donne a darci la vittoria». Non disse una cosa nuova. Tantomeno una cosa geniale.

La Politica del Ventre cioè la strategia di esportare esseri umani e farli figliare in abbondanza è sempre stato il sistema più semplice e più sicuro per impossessarsi di un territorio, dominare un paese, sostituirsi a un popolo e/o soggiogarlo. E dall’Ottavo Secolo in poi l’espansionismo islamico s’è sempre svolto all’ombra di questa strategia. Non di rado, attraverso lo stupro o il concubinaggio.

Quello che ci manca adesso è lo scatto d’orgoglio. Togliendoci la serenità, anche economica, ci hanno appiattiti come larve, ci hanno privato della volontà di reagire e per di piu’ ci vogliono piegare al pensiero unico,  marchiandoci come razzisti se ci ribelliamo, anche solo a parole.

”Le civiltà non muoiono per omicidio, ma per suicidio.” disse Arnold Toynbe. Noi che cosa stiamo facendo?

@Armando Manocchia



   

 

 

1 Commento per “Sveglia gente! E’ ora di parlare di invasione, di ‘politica del ventre’”

  1. A chi é nella stanza dei bottoni queste cose non interessano.Ci hanno lasciato invadere da prodotti cinesi,perlopiu’ robaccia fabbricata in spregio alle piu’ elementari regole del vivere civile,lasciando distruggere un tessuto economico costruito col lavoro di generazioni.Ora ci lasciano in balia di un’immigrazione selvaggia col beneplacido del Vaticano e della sinistra che vedono finalmente avvicinarsi il loro sogno dell’uguaglianza (nella povertà) globale

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -