Nomade evade dai domiciliari e minaccia medici e agenti: arrestato

BRACCIALETTO ELETTTRONICOd10 agosto – L’uomo  è  K.D., un 28enne sottoposto a regime di detenzione domiciliare presso il campo nomadi di via dei Gordiani che, dopo essersi strappato di dosso il «braccialetto elettronico» per l’ennesima volta, è fuggito a bordo di un’autovettura.

A seguito di indagine lampo, gli agenti del Reparto Volanti e del Commissariato Torpignattara si sono recati presso l’Ospedale San Giovanni, per la segnalazione di una persona rintracciata a San Cesareo in stato confusionale; si trattava proprio dell’ «evaso» dagli arresti domiciliari.

Durante la visita da parte del medico il fermato ha iniziato a dare in escandescenza minacciando il personale sanitario. Bloccato dagli agenti, è stato arrestato per il reato di evasione nonché per lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -