La UE perde la testa: altre “azioni appropriate” contro la Russia

frederic-vincent

 

7 ago. – L’Unione europea “si rammarica dell’annuncio della Federazione russa di misure che colpiranno le importazioni di prodotti alimentari e agricoli” dall’Unione. Secondo le raffinate menti della UE infatti, Putin avrebbe dovuto restare impassibile davanti alle sanzioni imposte dagli USA e dai suoi sottoposti dell’Unione Europea che danneggeranno l’economia della Russia.

Questo il contenuto di una dichiarazione letta dal portavoce Frederic Vincent. “Questo annuncio – ha proseguito – e’ chiaramente motivato politicamente. La Commissione valutera’ le misure in questione appena avra’ ulteriori informazioni su contenuto e ampiezza”. La Commissione sottolinea che “le misure restrittive dell’Unione europea sono direttamente legate all’annessione illegale della Crimea e alla destabilizzazione dell’Ucraina”. Una volta valutate le misure decise fra ieri e oggi da Mosca, l’Ue si “riserva il diritto di decidere le azioni appropriate“.



   

 

 

1 Commento per “La UE perde la testa: altre “azioni appropriate” contro la Russia”

  1. Incredibile come queste pseudo menti brillanti partoriscano certe esternazioni!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -