Siria: cooperanti scomparse, contatti con chi le accompagnava

7 agos – . – Ci sono gia’ stati contatti con chi accompagnava le due giovani cooperanti, Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, quando sono scomparse, in Siria: lo hanno riferito all’AGI fonti dell’opposizione siriana all’estero. “Ci sono gia’ stati contatti, ma non si ha ancora alcuna idea di chi le abbia rapite”. “C’e’ da augurarsi che si tratti di criminali comuni perche’, altrimenti, c’e’ il rischio che vengano ‘passate di mano’ e trasferite a chi sara’ in grado di gestirle in modo piu’ proficuo”.

Le due ragazze sarebbero state rapite qualche giorno fa in un piccolo villaggio, “una zona molto pericolosa”, alle porte di Aleppo: “Un piccolo Paese, in cui si sono fermate per diversi giorni. E questo e’ stato un errore imperdonabile”. “Una zona – prosegue la fonte – dove, per quanto puoi cercare di camuffarti, e’ assolutamente impossibile viaggiare in sicurezza”.

siriani-milano

Profughi siriani assistiti a Milano con creme lenitive sul viso

Probabilmente ossessionate dal bombardamento mediatico sull’accoglienza dei profughi, le ragazze andavano fra i siriani che transitavano per la stazione centrale di Milano. E’ possibile che abbiano conosciuto lì, qualcuno di cui si fidavano e che poi le ha tradite? Difficile dirlo. Avevano fatto un viaggio nella primavera scorsa a Idlib. “Ma la zona da cui sono scomparse e’ molto piu’ pericolosa, una ‘terra di nessuno’, in cui non operano forze governative e neanche lo Stato Islamico, ma spie e informatori sicuramente in grado di organizzare piccoli ‘commando’, magari per rapimenti”. .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -