«Oh Allah, uccidi tutti gli ebrei». Alfano espelle l’imam di San Donà

moschea-san-dona

 

5 agosto – Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha disposto l’immediata espulsione dell’imam della moschea di San Donà di Piave (Venezia), il marocchino Abd Al-Barr Al-Rawdhi, per «grave turbamento dell’ordine pubblico e pericolo per la sicurezza nazionale e discriminazione per motivi religiosi».

L’episodio risale a fine luglio. «Oh Allah – avrebbe detto tra l’altro l’imam le cui parole sono state riprese in un video dell’associazione Memri.org, vicina ad Israele – porta su di loro ciò che ci renderà felici. Oh Allah, contali uno ad uno e uccidili fino all’ultimo. Non risparmiare uno solo di loro».

«Non è accettabile – afferma Alfano – che venga pronunciata un’orazione di chiaro tenore antisemita, contenente espliciti incitamenti alla violenza e all’odio religioso». «La mia decisione – prosegue il ministro – valga da monito per tutti coloro che pensano che in Italia si possa predicare odio».

La Kyenge quindi ha torto, la diversità, in alcuni casi, non è affatto una ricchezza Via a un piano per combattere il  razzismo. Kyenge: la diversità sia una ricchezza

Il provvedimento, sottolinea ancora il Viminale, è stato adottato sulla base di scrupolosi accertamenti condotti dal Servizio centrale Antiterrorismo, con il concorso della Digos di Venezia e d’intesa con la procura.

«Gli ebrei devono morire. Tutti, ‘fino all’ ultimo, senza risparmiare uno solo di lorò. Questo renderebbe ‘felici’ i musulmani» sono altre parole dell’imam Abd Al-Barr Al-Rawdhi.



   

 

 

2 Commenti per “«Oh Allah, uccidi tutti gli ebrei». Alfano espelle l’imam di San Donà”

  1. Non ho ben capito quando gli islamici in Italia incitano alla violenza contro gli ebrei Alfano si sveglia e quando incitano alla violenza contro gli italiani esempio “Amir Issaa” sono tutti sordi. La vita di un italiano quindi non vale niente.

  2. antonio genuardi

    e adesso espelliamo tutti questi puzzolenti sottosviluppati con i quali ci fà schifo integrarci.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -