Criminalità, la Campagna informativa Fs-Polfer colpevolizza i truffati: “Stai attento! Fai la differenza”

PER L’ITALIA UNA FIGURACCIA MONDIALE. Praticamente una resa: l’ammissione di non saper gestire i truffatori, ladri, borseggiatori e abusivi che affollano i luoghi frequentati, piu’ che altro, dai turisti. Non solo. Invece di criminalizzare i delinquenti, la campagna tende a colpevolizzare la “ disattenzione del viaggiatore“. E con questo abbiamo raschiato il fondo del barile.

borseggio

5 ago.  – Riconoscere, prevenire ed evitare gli stratagemmi utilizzati più frequentemente nelle stazioni e nei treni più affollati da ladri di bagagli, venditori abusivi, truffatori e borseggiatori, quando maggiore è la disattenzione del viaggiatore.

È l’obiettivo della campagna informativa “Stai attento! Fai la differenza”, promossa dal Gruppo FS Italiane e dalla Polizia Ferroviaria, presentata oggi a Roma da Claudio Caroselli, direttore del Servizio Polizia Ferroviaria, e Franco Fiumara, direttore Centrale Protezione Aziendale del Gruppo FS Italiane.

Volantini dalla grafica immediata e di facile comprensione – in otto lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, russo, spagnolo, cinese e giapponese) – e una specifica cartellonistica saranno presenti, nei prossimi giorni, nelle principali stazioni ferroviarie e a bordo dei treni. In particolare nel Lazio le stazioni interessate saranno Roma Termini, Roma Tiburtina e Fiumicino Aeroporto.

Campagna informativa

Campagna informativa

Saranno distribuiti anche adesivi con i messaggi della campagna mentre verranno proiettate alcune animazioni video sui monitor dei grandi scali ferroviari, sugli schermi delle emettitrici self service, a bordo dei Frecciarossa, nelle biglietterie e nei FrecciaClub.

Questi filmati saranno accessibili anche dalle pagine del Magazine La Freccia, il mensile per i viaggiatori di FS Italiane, attraverso la realtà aumentata attivabile con il proprio smartphone. Adottare i comportamenti cautelativi indicati nel materiale informativo aiuterà i viaggiatori a non essere vittime di furti e truffe.

Nei primi 7 mesi dell’anno, su tutto il territorio nazionale sono stati 1.437 i furti in stazione, 2.045 quelli a bordo treno e 182 i dipendenti del Gruppo FS Italiane aggrediti mentre svolgevano attività di controllo e di tutela dei viaggiatori. Complessivamente 795 le persone arrestate dagli organi di Polizia e 7.425 quelle denunciate all’Autorità Giudiziaria. TMNEWS



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -