Crisi: nel 2° trimestre 4.044 imprese in default, +15, 5%

renzi-padoan

 

3 ago. – Sono 4.044 le imprese che hanno aperto una procedura fallimentare nel secondo trimestre, un incremento del 15,5% rispetto allo stesso periodo del 2013. E’ quanto risulta da dati Unioncamere. Il conto dei default avviati nella prima meta’ dell’anno, prosegue Unioncamere, supera cosi’ i 7.600 casi, cui corrisponde un incremento del 18,5% rispetto al primo semestre 2013.

La maggior parte delle procedure fallimentari (oltre il 77%) ha riguardato societa’ di capitale, tra le quali il fenomeno continua a crescere a ritmi maggiori rispetto (+20,8%) a quelli osservati tra le societa’ di persone (+12,9%) e tra le altre forme giuridiche (+18,5%).
Il 25% dei fallimenti registrati nel secondo trimestre riguarda attivita’ commerciali (1.015 casi, +29%). Seguono il comparto costruzioni (842 casi +12,3%) e la manifattura (800 casi, +8%).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -