Gasparri: portare davanti a tribunale internazionale chi volle la guerra in Libia

guerra-libia

 

1 agosto – In commissione Difesa al Senato, discutendo del futuro della Nato, ho ribadito quanto siano stati idioti e criminali coloro che, volendo la guerra in Libia, hanno creato un’autentica catastrofe. Ora che a Bengasi si è insediato un califfato guidato da fanatici jihadisti coloro che vollero la guerra che solo Berlusconi cercò di scongiurare dovrebbero essere portati davanti a un tribunale internazionale. Gheddafi era un dittatore, ma siamo passati da un personaggio senescente, e ormai più folcloristico che pericoloso, a dei fondamentalisti a poche miglia di mare dalle coste italiane.

I responsabili sono quelli che denunciammo da tempo: Sarkozy, Cameron e Obama con la complicità di chi, dal Quirinale, incoraggiò quella guerra sbagliata. Berlusconi aveva ragione e adesso dovrebbe presentare il conto. Il fondamentalismo è il peggiore cancro che corrode le realtà asiatiche e africane. Averlo favorito è un crimine contro l’umanità.

Lo dichiara Maurizio Gasparri, Vice Presidente Senato della Repubblica – PdL



   

 

 

1 Commento per “Gasparri: portare davanti a tribunale internazionale chi volle la guerra in Libia”

  1. Serve un processo contro costoro e i loro collaboratori, che devono essere castigati con la massima severità per i crimini compiuti contro la Libia , supportando il terrorismo islamista, e di riflesso contro il mondo intero !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -