Bologna: Arrestato a gennaio, il “maniaco seriale” romeno è già libero

maniaco-bolognaBOLOGNA, 1 agosto – Lo avevano arrestato nel gennaio scorso a Copenaghen per due aggressioni sessuali su giovani donne a Bologna. Ora Cesarin Tivadar, 27enne di origine romena, ha patteggiato una condanna a due anni, e la pena è stata sospesa.

Prima dell’arresto in Danimarca, quando si stava cercando un “maniaco seriale” autore di varie aggressioni e palpeggiamenti in città, era stato diffuso un identikit ripreso ironicamente sul web: il personaggio biondo e con tratti nordici era diventato il “palpeggiatore di Bologna”.

A Tivadar, poi, sono rimasti contestati unicamente due episodi di aggressione, risalenti alla notte dell’11 gennaio di quest’anno. Il 27enne ra ai domiciliari e il gup Bruno Giangiacomo ne ha disposto la liberazione.

Assistito dall’avvocato Ercole Cavarretta, ha risarcito le vittime. Interrogato il 18 marzo in procura a Bologna dal pm Laura Sola e dal procuratore aggiunto Valter Giovannini, l’indagato aveva ammesso le proprie responsabilità e chiesto scusa

.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -