Ucraina: Kiev impone una tassa per pagare la guerra fratricida

Petro Poroshenko

 

31 lug. – Il governo ucraino, a corto di fondi, ha imposto oggi una vera e propria “addizionale di guerra” pari all’1,5% mensili sulle retribuzioni di tutti i cittadini per far fronte alle spese del conflitto in corso nelle regioni orientali e russofone di Donetsk e Lugansk.

Il governo ha riconosciuto che si tratta di “una tassa per la guerra”, ma, ha chiarito il portavoce, “preferiamo chiamarla imposta per il ristabilimento della pace nel Paese”. Il presidente Petro’ Poroshenko ha stimato il 5,6 milioni di dollari il costo giornaliero delle operazioni ad est .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -