Siria: Isis impone alle donne abbigliamento che le copra completamente

Raqqa, bambina col niqaab

Raqqa, bambina col niqaab

 

31 luglio – Lo Stato islamico jihadista ha imposto un severo codice di abbigliamento per le donne nella Siria orientale che vieta loro di mostrare qualsiasi parte del loro corpo.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha detto che in un comunicato distribuito nelle zone IS-controllate nell’est, nella provincia di Deir Ezzor, a est è scritto “Alle donne è assolutamente vietato mostrare i loro occhi”.

Alle donne è inoltre vietato di indossare abaya “aperti (abiti tradizionali neri) che rivelano abiti colorati indossati sotto”, ha detto.

Gli Abaya, ha aggiunto, “non devono essere decorati con perline, paillettes o qualsiasi altra cosa” e le donne “non devono indossare i tacchi alti.” “Chiunque violi questo sarà penalizzato”,  senza precisare la punizione.

Raccolta e distruzione di sigarette

Raccolta e distruzione di sigarette

Il mese scorso è stata dichiarata la costituzione di un “califfato” islamico a cavallo tra Siria e Iraq. Il gruppo Isis ha commesso alcune delle peggiori atrocità durante la guerra di Siria in più di tre anni, inclusi rapimenti di massa ed esecuzioni sommarie.

Jihadisti Isis mostrano video con orribili esecuzioni e attentati suicidi

Frustato perchè sorpreso a fumare

Frustato perchè sorpreso a fumare

In alcune parti della città di Deir Ezzor che sono sotto il controllo jihadista, il gruppo ha anche distribuito un comunicato che vieta la vendita e l’uso pubblico di narghilè (pipa ad acqua) di tabacco e sigarette.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -