Afghanistan: Esplosivo nel turbante, kamikaze uccide un cugino di Karzai

kamikaze29 LUGLIO – Hashmat Karzai, cugino del presidente afghano Hamid Karzai, è stato ucciso in un attacco sferrato da un attentatore suicida nella sua residenza a Kandahar, nell’Afghanistan meridionale. Lo riferisce la tv afghana Tolo, secondo cui l’attentatore aveva una carica esplosiva nascosta sotto il turbante.

L’attentatore è riuscito a introdursi nella residenza di Hashmat Karzai, membro del consiglio provinciale di Kandahar, tra gli invitati alle celebrazioni per l’Eid al-Fitr, la festa che segna la fine del mese di Ramadan, e ha innescato l’esplosivo dopo essere riuscito ad avvicinare il cugino del presidente. Secondo Tolo Tv, il cugino di Karzai è l’unica vittima dell’attacco.

Hashmat Karzai ha sostenuto la campagna elettorale dell’ex ministro delle Finanze Ashraf Ghani per le elezioni presidenziali per scegliere il successore di Hamid Karzai che, al potere dal 2001, si appresta a lasciare la presidenza.

L’attacco rischia di alimentare ulteriormente le tensioni in un Paese martoriato da decenni di guerre dopo la crisi esplosa di recente per le denunce di brogli e irregolarità durante il voto. Secondo i dati ancora non definitivi Ghani ha vinto il ballottaggio di giugno, sconfiggendo il rivale ex ministro degli Esteri Abdullah Abdullah.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -