Crisi in Libia: rimpatriati 100 italiani

libia27 luglio – Crisi in Libia: rimpatriati 100 italiani, Disposto piano tutela connazionali nelle zone a rischio. La Farnesina, tramite la nostra Ambasciata e in raccordo con l’Unità di Crisi, negli ultimi giorni ha favorito il trasferimento sotto protezione di oltre cento italiani che avevano manifestato l’intenzione di lasciare il Paese.

L’uscita dalla Libia, è avvenuta con convogli via terra verso la Tunisia e con il ricorso a velivoli dedicati disposti dall’unita di crisi, uno dei quali è partito proprio questa mattina, grazie al concorso della nostra aeronautica militare, con destinazione Pisa. Su richiesta di alcuni governi, l’Italia si è occupata anche del trasferimento di persone di nazionalità diversa.

Libia: scontri tra forze speciali e islamisti, 59 morti. Diplomatici Usa in fuga

L’ambasciata americana a Tripoli e’ stata evacuata a causa dei violenti scontri tra le milizie di Zintan e quelle di Misurata, che hanno costretto alla chiusura dell’aeroporto della capitale libica. Lo hanno riferito fonti ufficiali. I diplomatici, gia’ presenti in numero ridotto, ski sono trasferiti via terra in Tunisia .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -