61enne perde il lavoro, va in garage e si impicca

suicids26 luglio – Pochi mesi fa, all’età di 61 anni, ha perso il lavoro nel Padovano. È sceso in garage e si è impiccato. Così ha perso la vita Cesare Nalesso che lascia la moglie e il figlio. Una famiglia distrutta dalla crisi.

Anche la moglie ha perso il lavoro e si è inventata babysitter, mentre il figlio ha un impiego precario. La rabbia dei familiari è esplicita: «Che il nostro Cesare serva da esempio. Non deve essere morto per nulla». Prima di uccidersi ha lasciato un biglietto su cui c’era scritto: “Vi chiedo perdono”. Sul posto, in via Acquapendente, è intervenuta la polizia.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -