Rom allontanati da Firenze per furti e minacce arrivano a Roma

rom25 luglio – Alla stazione di Firenze si erano resi protagonisti di furti, minacce, estorsioni ai danni dei viaggiatori. Ma i dodici facchini abusivi, colpiti da un divieto di dimora deciso dal Comune di Firenze, non si sono persi d’animo e si sono trasferiti a Termini, per continuare nella loro illecita attività.

In base alle informazioni in possesso degli investigatori, alcuni dei falsi facchini infatti si sarebbero allontanati da Firenze nei giorni scorsi, prima dell’emissione dei provvedimenti, a seguito dell’introduzione del divieto di accesso ai passeggeri senza biglietto ai binari dell’alta velocità. E si sarebbero spostati alla stazione di Roma Termini, per continuare a fare i mendicanti e i facchini abusivi.

I dodici sono tutti componenti della comunità rom e hanno un’età compresa tra i 19 e i 40 anni.  A seguito degli accertamenti della polfer, la procura aveva chiesto per i dodici il riconoscimento del reato di associazione per delinquere e la misura della custodia cautelare in carcere.
Il gip ha rigettato la richiesta emettendo nei loro confronti solo la misura del divieto di dimora.  Ora l’attività criminosa si è quindi semplicemente spostata da Firenze a Roma.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -