ONU, Ban Ki-moon propone una tregua per la festa di fine ramadan

Condividi

 

banki

25 luglio – Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon ha lanciato un appello per una “tregua umanitaria” immediata a Gaza fino alla festa dell’Eid al-Fitr, che la settimana prossima segnerà la fine del Ramadan, il mese sacro per i musulmani. “In quest’ultimo venerdì del Ramadan, chiedo una pausa umanitaria immediata e incondizionale dei combattimenti nella Striscia di Gaza e in Israele, che duri per tutto il periodo delle festività dell’Eid al Fitr”, ha dichiarato Ban.

L’unica soluzione attualmente in discussione è il piano per una tregua umanitaria di sette gironi presentato dall’Egitto e trasmesso a Israele dal Segretario di Stato americano John Kerry: non è chiaro tuttavia se il gabinetto di crisi del governo israeliano, riunitosi in giornata, abbia accettato l’offerta o si sia diviso sull’eventualità di una tregua.

Altrettanto incerto, poi, rimane anche l’assenso di Hamas, nonostante si siano impegnati in prima persona i ministri degli Esteri di Turchia e Qatar, principali referenti politici (e finanziari) dell’organizzazione palestinese, che non nutre alcuna fiducia nel nuovo governo egiziano, contrario ai Fratelli Musulmani di cui Hamas era un’emanazione diretta.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -